CASA

Anche se le carote sono disponibili durante tutto l'anno, le carote locali sono in stagione in estate e in autunno quando sono i più freschi e più saporiti. Le carote appartengono alla famiglia Umbelliferae , chiamata dai cluster di fioriture ombrello che crescono in questa famiglia. Come tali, le carote sono legate a pastinaca, finocchio, prezzemolo, anice, caraway, cumino e aneto. Le carote possono essere piccole come due pollici o fino a tre piedi, che vanno dal diametro da una metà di un pollice a oltre due pollici. Le radici di carota hanno una struttura croccante e un gusto aromatico dolce e menta, mentre i verdi sono degustazioni fresche e leggermente amari. Mentre di solito associamo le carote con il colore arancione, le carote possono essere trovate in una serie di altri colori, tra cui bianco, giallo, rosso o viola. Infatti, le carote rosse, gialle e rosse erano le uniche varietà di carote che dovevano essere coltivate prima del 15 ° o 16 ° secolo.

TORTA DI CAROTE FATTA IN CASA DA BENEDETTA - Homemade Carrot Cake

Cosa c'è di nuovo e vantaggioso per le carote

Siamo fortunati ad avere i risultati di un nuovo studio di dieci anni dai Paesi Bassi circa l'assunzione di carota e il rischio di malattie cardiovascolari (CVD), e questi risultati sono affascinanti. L'assunzione di frutta e verdura nello studio è stata classificata per colore e focalizzata su quattro categorie di colori: verde, arancio / giallo, rosso / porpora e bianco. Fra queste quattro categorie, arancione / giallo (e in particolare alimenti con tonalità più profonde di arancio e giallo) sono emerse come la più protettiva contro il CVD. E ancora più colpisce, le carote sono state determinate per essere il membro più importante di questa categoria di alimenti scuro arancio / giallo. I partecipanti che avevano l'assunzione meno carota avevano la minima quantità di riduzione del rischio di CVD, anche se avevano ancora benefici per la riduzione dei rischi dalla loro assunzione di carota. Tuttavia, i partecipanti che hanno mangiato almeno 25 grammi di carote (con 25 grammi inferiori a un quarto di una tazza) avevano un rischio significativamente più basso di CVD. E i gruppi di partecipanti che hanno mangiato 50 o 75 grammi di più avevano un rischio ancora più ridotto di CVD! Non sappiamo come uno studio possa dimostrare meglio quanto sia facile per ridurre il rischio di malattia facendo un cibo come la carota della dieta quotidiana in quantità tali da ottenere.

Gran parte della ricerca sulle carote si è tradizionalmente concentrata sui carotenoidi ei loro importanti benefici antiossidanti. Dopotutto, le carote (insieme a zucca e spinaci) sono in alto nella lista di tutte le verdure antiossidanti americane normalmente consumate in termini di contenuto di beta-carotene. Ma la ricerca recente ha trasformato il riflettore sanitario su un'altra categoria di fitonutrienti nelle carote chiamate poliacetilene. Nelle carote, i poliacetileni più importanti includono falcarinolo e falcarindiolo. Diversi studi recenti hanno identificato questi poliacetileni carota come fitonutrienti che possono aiutare a inibire la crescita delle cellule tumorali del colon, soprattutto quando questi poliacetileni si trovano nella loro forma ridotta (ossidata). Questi nuovi risultati sono emozionanti perché suggeriscono un'interazione chiave tra i carotenoidi ei

poliacetileni nelle carote. A quanto pare, il ricco contenuto di carotenoidi delle carote non solo aiuta a prevenire danni ossidativi all'interno del nostro corpo, ma può anche aiutare a prevenire danni ossidativi ai poliacetileni carota. In altre parole, questi due gruppi sorprendenti di fitonutrienti in carote possono lavorare insieme in modo sinergico per massimizzare i nostri benefici per la salute!

Anche le persone che solitamente bollire le carote hanno scoperto che hanno un sapore migliore vapore! In un recente studio che ha esaminato diversi metodi per la cottura di verdure, è stato chiesto ai partecipanti allo studio di valutare il sapore e l'accettabilità complessiva dei risultati. In confronto al punto di ebollizione, i partecipanti allo studio hanno favorito in modo significativo il sapore e l'accettabilità complessiva delle carote a vapore alle carote bollite. Questa preferenza è stata anche espressa dai partecipanti che avevano sempre bollito le carote nelle loro pratiche di cucina precedente.

Non sorprende che la ricerca sui carotenoidi nelle carote sia diventata abbastanza sofisticata e ora sappiamo che è particolarmente importante proteggere una specifica forma di beta-carotene presente nelle carote denominate l'isomero (all-E) -beta-carotene. Questa forma di beta-carotene sembra avere una migliore biodisponibilità e capacità antiossidante rispetto ad un'altra forma di beta-carotene chiamata forma isomeri Z (cis). Con questa nuova conoscenza delle specificità

beta-carotene, i ricercatori di Victoria, Australia, si sono domandati sulla stabilità del (all-E) -beta-carotene in condizioni di stoccaggio adeguate. Quello che trovarono era la ritenzione eccellente di (all-E) -beta-carotene nelle condizioni di stoccaggio corrette. Durante diversi periodi di tempo a temperature frigorifere e con buona umidità (come forse previsto, ad esempio con l'avvolgimento di carote in carta umida e posizionamento in un contenitore a tenuta d'aria), c'era una buona conservazione delle carote (tutte -e) -beta-carotene. Mentre ci piace sempre l'idea del consumo di verdure in forma appena raccolta, questo risultato è una grande notizia e ci offre una maggiore flessibilità per incorporare le carote nella nostra dieta.

 

Benefici alla salute

Le carote sono forse meglio conosciute per la loro ricca offerta di sostanze nutritive antiossidanti che è stato in realtà chiamato per loro: beta-carotene. Tuttavia, queste deliziose verdure radicate sono la fonte non solo di beta-carotene, ma anche di una grande varietà di antiossidanti e di altri sostanze nutritive che sostengono la salute. Le aree di benefici antiossidanti, i benefici cardiovascolari e i benefici anti-tumori sono le aree più ricercate della ricerca sanitaria rispetto all'assunzione di carote.

Vantaggi antiossidanti delle carote

Tutte le varietà di carote contengono quantità preziose di sostanze nutritive antiossidanti. Incluso qui sono antiossidanti tradizionali come vitamina C, così come antiossidanti fitonutrienti come beta-carotene. L'elenco dei antiossidanti fitonutrienti carota non è affatto limitato al beta-carotene. Questa lista comprende:

  • Carotenoidi
    • alfa-carotene
    • beta carotene
    • luteina
  • Acidi idrossicinamici
    • Acido caffeico
    • Acido cumarico
    • Acido ferulico
  • Anthocyanindins
    • cyanidins
    • malvidins

Diverse varietà di carote contengono quantità diverse di questi fitonutrienti antiossidanti. Le carote rosse e viola, per esempio, sono meglio conosciute per il contenuto ricco di antocianina. Le arance sono particolarmente eccezionali in termini di beta-carotene, che rappresentano il 65% del loro contenuto totale di carotenoidi. Nelle carote gialle, il 50% dei carotenoidi totali provengono da luteina. Ottieni benefici di antiossidanti eccezionali da ciascuna di queste varietà di carote!

Vantaggi cardiovascolari delle carote

Data la loro ricchezza antiossidante, non sorprende di trovare numerosi studi di ricerca che documentano i benefici cardiovascolari delle carote. Il nostro sistema cardiovascolare richiede una protezione costante dai danni antiossidanti. Ciò è particolarmente vero per le nostre arterie, che sono responsabili del trasporto di sangue altamente ossigenato.

Un recente studio dei Paesi Bassi, in cui i partecipanti sono stati seguiti per un periodo di 10 anni, ci ha dato alcune nuove informazioni affascinanti sulle carote e sul nostro rischio di malattie cardiovascolari (CVD). In questo studio, l'assunzione di frutta e verdura è stata classificata per colore. I ricercatori si sono concentrati su quattro categorie di colori: verde, arancio / giallo, rosso / viola e bianco. Fra queste quattro categorie, l'arancio / giallo (e in particolare gli alimenti con tonalità più profonde di arancio e giallo) è stato determinato per essere il più protettivo contro il CVD. All'interno di questo gruppo alimentare arancione / giallo scuro, le carote sono state determinate per essere il cibo più ridotto al minimo. I partecipanti che avevano l'assunzione meno carota avevano la minima quantità di riduzione del rischio di CVD, anche se avevano ancora benefici per la riduzione dei rischi dalla loro assunzione di carota. Tuttavia, i partecipanti che hanno mangiato almeno 25 grammi di carote (con 25 grammi inferiori a un quarto di una tazza) avevano un rischio significativamente più basso di CVD. E i gruppi di partecipanti che hanno mangiato 50 o 75 grammi di più avevano un rischio ancora più ridotto di CVD! Non siamo sicuri di come uno studio possa dimostrare meglio quanto sia facile per ridurre il rischio di CVD facendo un cibo come la carota della dieta quotidiana.

Si ritiene che i nutrienti antiossidanti nelle carote spiegano molti dei benefici cardioprotettivi forniti da queste verdure radicate. I molti diversi tipi di antiossidanti di carota sono più probabili per lavorare insieme e fornirci benefici cardiovascolari che non potremmo ottenere da nessuno di questi antiossidanti da soli se si divisero e consumavano singolarmente, isolati l'uno dall'altro. L'effetto sinergico degli antiossidanti carota è un grande esempio di un alimento intero e la sua unicità come fonte di nutrimento.

Eppure, oltre alla diversa miscela di antiossidanti carota, c'è un'altra categoria di fitonutriente carota che si ritiene possa contribuire a spiegare la protezione della carota contro la malattia cardiovascolare. Quella categoria sono i poliacetileni. I poliacetileni sono fitonutrienti unici fatti dal metabolismo di particolari acidi grassi (spesso coinvolgendo acido crepenisinico, acido stearolico e acido taririco). Sono particolarmente comuni nella famiglia di piante Apiaceae / Umbelliferae (che include la carota). I due poliacetileni meglio ricercati nella carota sono falcarinol e falcarindiol. La ricerca preliminare sugli animali e sul laboratorio ha dimostrato che i poliacetileni di carota hanno proprietà antiinfiammatorie e proprietà anti-aggreganti (che contribuiscono a prevenire eccessivamente l'aggregazione di globuli rossi). Così, oltre al mix unico di antiossidanti in carota, i poliacetileni possono svolgere un ruolo fondamentale nella protezione cardiovascolare fornita da questo cibo incredibile.

Visione Vantaggi della salute delle carote

Mentre si potrebbe pensare di trovare un gran numero di studi di ricerca umana che documentano i benefici della presa di carota per la salute degli occhi, ci sono relativamente pochi studi in questo settore. La maggior parte degli studi sui carotenoidi e sulla salute degli occhi si sono concentrati sui livelli di carotenoidi nel flusso sanguigno e sulle attività dei carotenoidi stessi, piuttosto che sulle origini alimentari dei carotenoidi (come le carote). Tuttavia, abbiamo trovato alcuni studi umani su scala ridotta che mostrano chiari vantaggi dell'assunzione di carota per la salute degli occhi. Ad esempio, i ricercatori dell'istituto Jules Stein presso l'Università della California di Los Angeles hanno determinato che le donne che consumano carote almeno due volte alla settimana - rispetto alle donne che consumano carote meno di una volta alla settimana - hanno un tasso significativamente più basso di glaucoma Al nervo ottico spesso associato a pressione eccessiva all'interno dell'occhio). L'assunzione di acetato di germania - uno dei fotonutrienti presenti nei semi di carota (e talvolta estratto da olio di semi di carota purificata) è stato ripetutamente associato a un rischio ridotto di cataratta negli studi sugli animali. Tuttavia, i ricercatori devono ancora analizzare la quantità di acetato geranilico nella radice della carota e l'impatto dell'assunzione di dieta a rischio di cataratta.

Benefici anti-cancro delle carote

I vantaggi anti-cancro della carota sono stati meglio ricercati nella zona del cancro del colon. Alcune di queste ricerche hanno coinvolto l'assunzione effettiva di succo di carota da parte dei partecipanti umani e altre ricerche hanno coinvolto lo studio di tipi di cellule tumorali umane in laboratorio. Sebbene sia necessaria molto più ricerca in questo settore, i risultati dello studio finora sono stati incoraggianti. Gli studi di laboratorio hanno dimostrato la capacità degli estratti di carota di inibire l'aumento delle cellule tumorali del colon e i poliacetileni presenti nella carota (in particolare falcarinolo) sono stati specificamente legati a questo effetto inibitorio. Negli studi di assunzione di succo di carota, sono stati mostrati piccoli ma significativi effetti sulla salute delle cellule del colon per i partecipanti che hanno consumato circa 1,5 tazze di succo di carota fresco al giorno.

Siamo certi che studi futuri in questo settore mostreranno l'assunzione di carota come protettivo contro il rischio di cancro del colon. Le carote sono semplicemente troppo ricche di fibre di supporto del tratto digestivo, sostanze nutritive antiossidanti e fitonutrienti unici come il falcarinolo per essere neutri quando si tratta di sostenere il tratto digestivo inferiore e la protezione del cancro del colon.